Legnini,alle spalle ciò che non è andato

Commissario a Camerino, concretezza e fiducia a ricostruzione

(ANSA) - CAMERINO, 04 MAG - Per la ricostruzione post sisma "questa è la fase nella quale dobbiamo metterci alle spalle tutto ciò che non è andato e di dare fiducia e concretezza a un processo che non sarà breve". Così il commissario straordinario, Giovanni Legnini, stamani in visita a Camerino, ha risposto commentando la ripartenza di alcuni cantieri nel giorno della Fase 2 dell'emergenza coronavirus. Prima di visitare il cantiere del mattatoio comunale, Legnini è entrato nel duomo, nel palazzo arcivescovile e nella storica sede dell'Università camerte, ancora chiuse per i danni del sisma 2016. Accompagnato dal sindaco Sandro Sborgia, dal rettore di Unicam Claudio Pettinari e dal vescovo Francesco Massara, il commissario ha ricordato le recenti 4 ordinanze firmate, soffermandosi sulla possibilità per i centri "maggiormente colpiti, di avviare i programmi straordinari di ricostruzione che potranno andare, laddove se ne ravveda la necessità anche in deroga alle disposizioni urbanistiche". Il commissario si è inoltre augurato che Camerino possa diventare una delle città simbolo "di questo nuovo corso che per la ricostruzione privata ha già individuato norme di forte semplificazione". Sui lavori al mattatoio, il sindaco ha spiegato che "sono essenziali per far ripartire una fetta importante dell'economia locale legata alla produzione delle carni". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie