73 anni matrimonio,morti in pochi giorni

Nel Maceratese Ines e Italo, storia amore tra sisma e Covid-19

(ANSA) - SAN SEVERINO MARCHE (MACERATA), 16 APR - Muoiono a distanza di pochi giorni dopo 73 anni di matrimonio. Quella di Ines Marinozzi e Italo Sparvoli - 95 anni lei, 96 lui - è stata una lunga storia d'amore vissuta tra Parigi, San Severino Marche e infine Macerata: si è conclusa tra polmoniti e tamponi. L'ombra del coronavirus ha accompagnato gli ultimi giorni di vita della coppia. "Mamma si è positivizzata al Covid-19 soltanto dopo una ventina di giorni di ospedale, mentre gli esami eseguiti su papà avevano dato esito negativo", racconta all'ANSA Fiorella, una delle due figlie, l'altra - Giuliana - vive in Francia. Italo, una vita spesa lavorando nell'edilizia, se ne è andato il 27 marzo, Ines il giorno di Pasquetta. "Nella loro vita hanno fatto sempre tutto insieme e se ne sono voluti andare insieme anche nella morte", spiega Fiorella, senza riuscire a trattenere le lacrime. L'anziana coppia si era dovuta trasferire a Macerata dopo il terremoto del 2016. "Vivevamo a San Severino - dice la figlia - ma il sisma ha lesionato irreparabilmente la nostra casa che abbiamo dovuto demolire e così siamo stati costretti ad andarcene dal nostro paese". Italo quando lascia San Severino Marche è ancora un uomo attivo, ha la passione per la velocità - "A 87 anni gli avevamo regalato un giro in pista a Parigi su una Lamborghini" - ma fuori dal suo mondo si era trovato disorientato. "Così - ricorda Fiorella - avevamo deciso di trasferirlo in una residenza per anziani dove aveva ripreso a socializzare". Nel mese di febbraio era stato raggiunto dalla moglie Ines. "Poi è arrivata la polmonite che ha prima colpito mio padre - racconta ancora Fiorella - e subito dopo mia madre". Entrambi non ce l'hanno fatta. "Il giorno che è morto papà - ricorda ancora la figlia - avevo evitato di dirlo a mamma già molto malata, ma forse il suo cuore aveva sentito che l'uomo della sua vita era volato in cielo, al punto di togliersi l'ossigeno come a volerlo raggiungere subito". Il coronavirus, solo due settimane dopo, ha esaudito la sua "volontà".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie