Ricottine gratis da Visso con la Cri

Gesto di 'vicinanza' da azienda produttrice

(ANSA) - VISSO (MACERATA), 25 MAR - Al tempo del coronavirus le ricotte arrivano con la Croce Rossa. Sta accadendo in questi giorni a Visso (Macerata), dove gli abitanti si sono visti recapitare in dono delle ricottine realizzate dalla locale azienda "Pastorello di Cupi". "Data la situazione di emergenza che sta paralizzando tutto - spiega all'ANSA Sandra, madre del titolare del caseificio - abbiamo pensato di regalare, come gesto di vicinanza, la nostra ricotta a chi abita qui e dopo averla distribuita alla gente di Visso la regaleremo anche agli abitanti di Ussita e Castelsantangelo sul Nera". Un gesto che sta ricevendo molti apprezzamenti, come racconta Sara Rizzi che vive in una Sae: "Hanno suonato alla porta gli operatori della Croce Rossa che ci hanno consegnato la ricotta nella sua confezione con cui viene venduta, è stato un bel gesto". "Ci siamo rivolti al sindaco Spiganti per sapere come consegnare il prodotto senza infrangere le norme anti-coronavirus - spiega Sandra -. La Croce Rossa che si è messa disposizione". E aggiunge: "Subito dopo il terremoto abbiamo ricevuto tanta solidarietà da ogni parte d'Italia, adesso è giunto il momento di restituire parte di quella generosità e poi a me, buttare la ricotta, fa piangere il cuore". Agli abitanti dei tre borghi a ridosso dell'Appennino "alla fine pensiamo di regalare circa 500 ricotte, nel frattempo stiamo preparando il nostro formaggio alla stagionatura in attesa che anche questa emergenza venga superata", conclude Sandra.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie