Antico e moderno per Basilica Norcia

Soprintendente, volto originario ma materiali avanguardia

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 14 NOV - La Basilica di San Benedetto, a Norcia, avrà un volto antico e un'anima moderna. Sarà ricostruita così come era prima della scossa del 30 ottobre di due anni fa, ma nelle sue strutture dovrà esserci il meglio delle tecniche e dei materiali contemporanei, così da garantire la massima sicurezza in chiave antisismica. A stabilirlo sono le linee di indirizzo individuate della commissione ministeriale, presieduta dal professor Antonio Paolucci, propedeutiche al concorso internazionale di progettazione della ricostruzione. Linee guida che la soprintendente alle Belle arti dell'Umbria, Marica Mercalli, ha spiegato all'ANSA. "La Basilica verrà ricostruita sulla fisionomia originaria e quindi l'aspetto sarà esattamente così come era prima del terremoto" ha detto. "Nella ricostruzione - ha aggiunto - ci sarà invece molta modernità ma riguarderà, appunto, l'uso dei materiali e le tecniche di costruzione e consolidamento delle strutture, in modo da garantire la massima stabilità dell'edificio". Estetica originaria vuole dire anche ricostruzione "fedele" del Portico delle misure e del campanile. A garantire che la chiesa di Benedetto tornerà, nell'immagine, quella di un tempo ci sono tonnellate di reperti che sono stati recuperati e altri lo saranno nei prossimi mesi. "Sarà eseguito - ha detto ancora Mercalli - un lavoro di reintegrazione tra ciò che è rimasto intatto e ciò che dovrà essere completamente rifatto. Prima di entrare nel dettaglio della ricostruzione occorrerà comunque attendere lo svuotamento completo delle macerie, che permetterà di avere un quadro complessivo dello stato globale di ciò che resta della Basilica, per poi procedere con il concorso internazionale". Al momento la rimozione dei detriti, all'interno, ha interessato solamente un terzo della struttura. "Il resto contiamo di completarlo entro l'estate 2019 - ha spiegato Mercalli - e questo perché sarà necessario procedere a un nuovo bando di gara per proseguire nell'intervento di svuotamento e completa messa in sicurezza della Basilica". Nell'opera di ricostruzione, ha detto la soprintendente, "riutilizzeremo tutti i materiali che recupereremo così che il volto della Basilica sarà quello di sempre, ma con un'anima molto più stabile e sicura". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA