Sicilia

  1. ANSA.it
  2. Sicilia
  3. Speciali
  4. >ANSA-INTERVISTA/Tamajo, concertazione priorità mio mandato

>ANSA-INTERVISTA/Tamajo, concertazione priorità mio mandato

Lukoil e ex Fiat dossier più caldi,bandi competitività in arrivo

Redazione ANSA PALERMO

(di Alfredo Pecoraro) (ANSA) - PALERMO, 23 NOV - Il dossier più caldo è quello della Lukoil di Priolo, sul tavolo però Edy Tamajo ha altre altre questioni da affrontare, come l'accordo di programma per l'ex Fiat e il rilancio delle aree industriali: da Termini Imerese a Gela. I fondi comunitari e nazionali non mancano, l'azione amministrativa dunque, anticipa l'assessore regionale alle Attività Produttive "sarà tempestiva ed efficace". Il metodo, Tamajo, lo ha ben chiaro. "Tutto sarà concertato con le associazioni produttive di categoria", annuncia, conversando con l'ANSA.
    Il record alle regionali con gli oltre 21.700 voti che lo hanno incoronato "mister preferenze" è già alle spalle. A poche ore dall'insediamento, l'assessore è volato a Roma col governatore Renato Schifani per partecipare al tavolo del Mise sulla vertenza Lukoil. "Siamo in stretto e costante contatto col ministro Urso - dice - Non sappiamo quali scenari ci saranno da qui a un mese, una delle ipotesi è la nazionalizzazione. Noi siamo sul pezzo, la tutela della produzione e dell'occupazione sono la nostra priorità". Sul versante ex Fiat, Tamajo ha già acquisito le prime relazioni. "Non perderemo tempo - avverte - Lunedì incontrerò i commissari straordinari dell'ex Blutec, ci sono interessi da parte di alcuni imprenditori, al momento non posso dire altro. In sinergia con il dipartimento delle Attività produttive e col Mise stabiliremo il percorso da fare per il rilancio dell'area industriale di Termini Imerese".
    Non solo "crisi industriali": nella sua agenda Tamajo ha segnato un appuntamento atteso dalle imprese. Dopodomani l'assessore presenterà le quattro misure per la competitività delle aziende, oltre 100 milioni di euro. SI tratta di bandi attesi in Sicilia che potrebbero dare una spinta fondamentale, soprattutto in una fase complicata per il caro energia. E anche su questo fronte, Tamajo preannuncia azioni importanti. "Col presidente Schifani stiamo portando avanti un'azione nei confronti del governo nazionale per potere usare ingenti risorse per dare aiuto alle imprese e alle famiglie soffocate dal caro bollette", assicura l'assessore. Inoltre 50 milioni sono già disponibili per gli artigiani attraverso Artigiancassa ma l'assessorato è al lavoro per recuperare altri 80-90 milioni da mettere a disposizione della categoria.
    Rispetto al passato, la strategia per il mandato Tamajo l'ha già anticipata ai suoi uffici: "Ogni forma di avviso e di bando a favore delle imprese sarà concertato con le associazioni di categoria - dice - Sarà mia consuetudine incontrare le associazioni prima della stesura di avvisi e bandi. Non potrà accadere che misure predisposte non rispecchino le esigenze delle aziende. Siamo una una fase delicata e ogni azione deve servire a sostenere in modo concreto l'economia in Sicilia".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie