ANSA-IL-PUNTO/COVID Sicilia: isole free, si parte con Salina

In arrivo 30 mila dosi Moderna, 782 nuovi positivi

(ANSA) - PALERMO, 05 MAG - Sarà un week end inteso in Sicilia. Il governo Musumeci, in raccordo con il commissario Covid Francesco Paolo Figliuolo, sta predisponendo il piano per la vaccinazione di massa nelle isole minori che partirà nel fine settimana. Si comincerà venerdì, giorno in cui tra l'altro è prevista la consegna nell'isola di 30 mila dosi di Moderna, che arriveranno col corriere Sda di Poste Italiane. L'azienda, frattanto, da domani comincerà a raccogliere le prenotazioni dei cinquantenni.
    "Per un mese abbiamo lanciato appelli agli ultra ottantenni per fare il vaccino, ma molti sono riottosi verso AstraZeneca, mentre tanti cittadini di diverse fasce di età ci invitano ad accelerare e non possiamo certo aspettare che gli incerti si convincano: ecco perché abbiamo aperto le prenotazioni ai cinquantenni mentre gli ultra ottantenni possono fare il vaccino quando vorranno", ribadisce il governatore della Sicilia. Su 250 mila dosi di AstraZeneca in frigorifero, il 70% è riservato alle seconde somministrazioni per il completamento del ciclo.
    In base al piano "isole Covid free", la prima a partire sarà Salina nelle Eolie, dove si comincerà venerdì: 1.400 le persone in lizza. "Verranno vaccinati tutti i cittadini, dai 18 anni in su senza prenotazione e senza target - dice il commissario Covid a Messina, Alberto Firenze - Avremo la collaborazione del ministero della Difesa, che ci supporterà con proprio personale". Nelle altre isole dell'arcipelago, aggiunge Firenze, "si dovrebbe cominciare domenica, al massimo lunedì: Alicudi, Filicudi, Stromboli, Vulcano, quindi Panarea e chiuderemo con Lipari che ha il maggior numero di residenti". "L'obiettivo - osserva Firenze - è di fare in modo di avere le Eolie Covid free in quindici giorni". A Lampedusa e Linosa - 3.900 persone - si comincerà sabato prossimo. "Stiamo chiedendo alla gente di prenotarsi ma solo per una questione di organizzazione per evitare che si creino assembramenti al Poliambulatorio, l'unica struttura dove vengono somministrate le dosi", afferma il sindaco delle Pelagie, Totò Martello.
    A Ustica, il sindaco Salvatore Militello, incassate le vaccinazioni di massa (350 abitanti in lista) va oltre e immagina l'accesso all'isola solo ai vaccinati. "Mi rendo conto che sarebbe necessario un accordo con lo Stato o la Regione - dice - ma l'esperienza di questa lunga fase di pandemia ci ha insegnato che è meglio muoversi in tempo e anche in modo autonomo". A metà mese, intanto, si prevede l'inaugurazione del primo hub vaccinale in un centro commerciale: si tratta del Parco Corolla, a Milazzo (Me). "Sicuramente è una novità per la Sicilia - sostiene il commissario Covid, Alberto Firenze - Abbiamo raccolto l'invito di un imprenditore, avremo grandi numeri".
    I contagi si confermano altalenanti. Oggi sono stati registrati 782 nuovi positivi, su 27.072 tamponi processati, con una incidenza del 3,8%.Tra i contagiati l'arcivescovo di Palermo, mons Corrado Lorefice. L'arcivescovo è costantemente monitorato così come prevedono i protocolli sanitari specifici.
    In un messaggio ai fedeli, l'arcivescovo ha scritto: "Come in una famiglia dove si condividono gioie e trepidazioni, desidero essere io a comunicarvi che sono risultato positivo". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie