Sicilia
  1. ANSA.it
  2. Sicilia
  3. Comuni: Palermo; da governo 90 mln, Orlando prepara bilancio

Comuni: Palermo; da governo 90 mln, Orlando prepara bilancio

Incremento addizionale sarà ridotto, esenzione per fasce deboli

(ANSA) - PALERMO, 13 APR - Il raddoppio dell'addizionale Irpef non è più una priorità perché dal governo Draghi sono in arrivo 90 milioni. Nel corso di una riunione convocata dal sindaco Leoluca Orlando che si è tenuta ieri alla presenza dell'assessore al bilancio Sergio Marino, del segretario generale Antonio Le Donne, del ragioniere generale Bohuslav Basile e del capo di gabinetto Sergio Pollicita è stata ribadita la direttiva dell'amministrazione comunale di Palermo di procedere al più presto alla delibera di bilancio 2021/2023.
    "A seguito del rifiuto da parte del Consiglio comunale del ritiro della delibera sull'addizionale Irpef, che ha impedito all'amministrazione comunale di proporre nuova delibera che tenesse conto di dati aggiornati e di criteri equità fiscale - si legge in una nota del comune - l'amministrazione comunale ha sollecitato la predisposizione di tutti gli atti necessari per pervenire alla proposta di bilancio. A tal fine si è riscontrata la comunicazione da parte del Governo di una erogazione di risorse per il 2022/2023 di complessivi 90 milioni di euro. Da tale quantificazione, conseguente al decreto del ministro dell'Interno, emerge la disponibilità di somme superiori rispetto a quelle previste dal Piano di riequilibrio, con la conseguenza che l'aumento dell'addizionale Irpef dovrà prevedere l'incremento per un ammontare complessivo di 16 milioni e non più di 51".
    L'amministrazione comunale ha anche disposto una direttiva del sindaco e dell'assessore al bilancio alla ragioneria e all'area tributi perché provvedano alla predisposizione di delibera di riduzione dell'incremento dell'addizionale Irpef e la completa esenzione dall'addizionale per i redditi fino a dieci mila euro.
    Il sindaco è in contatto con la Presidenza del Consiglio dei Ministri e col Mef per la definizione dell'accordo tra Stato e Comune che consentirà l'utilizzo nei 20 anni di altri 179 milioni di euro circa. "Torno comunque a sollecitare - dice Orlando - un apposito decreto per Palermo per ulteriori risorse dello Stato al fine di consentire il riequilibrio degli interventi statali a favore del Comune di Palermo rispetto a quelli più consistenti nel tempo previsti per Roma, Torino e Napoli". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie