Sicilia

Mostre: opere Mitoraj a Noto, Villa del Casale e P. Armerina

Per la I/a volta in contemporanea in tre luoghi dell'arte

(ANSA) - CATANIA, 16 LUG - Dal 24 luglio al 31 ottobre alcune delle più importanti opere di Igor Mitoraj, famoso in tutto il mondo per i suoi 'giganti feriti', saranno esposte per la prima volta contemporaneamente in tre luoghi straordinari dell'arte e della cultura famosi in tutto il mondo come Noto (Ragusa), la Villa Romana del Casale e la città storica di Piazza Armerina (Enna). I comuni di questi siti dichiarati Patrimonio dell'Umanità Unesco hanno così deciso di allestire questa mostra per esprimere un messaggio di speranza e di rigenerazione dopo l'emergenza sanitaria che ha rimesso in discussione le condizioni e gli stili di vita a livello mondiale.
    "L'Abbraccio" è il filo conduttore della mostra, che mette in luce il valore profondo della interrelazione tra gli individui, tra le culture diverse e le profonde radici storiche che ritroviamo nella bellezza del barocco siciliano e nello splendore dei mosaici romani della Villa Romana del Casale.
    Nella Villa Romana del Casale si potrà ammirare in prima mondiale l'opera "Luci di Nara II", una scultura che rientra nel filone orientale del percorso artistico del Maestro. Il soggetto, molto caro a Mitoraj, è stato esposto al British Museum durante la mostra Time Machine, ma in queste dimensioni e nel materiale marmoreo è un'esposizione inedita. Il soggetto è anche una citazione di un frammento di scultura monumentale ritrovata nell'Antico Egitto. La mostra espone nella Villa Romana del Casale Luci di Nara II (2014) - Coppia per l'eternità (2012)- Herms Tivoli (2005)- Gorgona Mosaico (1992)- Ikaro (1998)- Ikaria (1996). A Piazza Armerina Ikaria Colonna (1987) - Tindaro(1997), Torso Croce ( 2013). A Noto Dedalo (2010)- Gambe Alate(2002)- Eros Bendato (1999)- Ikaria (1996)- Ikaro Alato(2000) - Eros Alato Screpolato (2013). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie