Sicilia

Imprese: Musumeci, a Termini Imerese basta con miraggio auto

"Firma tra Invitalia e Meccatronica per incubatore è una strada"

(ANSA) - PALERMO, 23 GIU - "Credo che Termini Imerese, dopo la scelta discutibile della Fiat, sia destinata a tornare a essere un punto di riferimento per l'economia industriale di questa regione. Abbiamo fatto male ad inseguire il miraggio della riattivazione di quel tipo di produzione però siamo aperti a qualunque soluzione possibile". Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ai giornalisti, a margine della firma della convenzione tra Invitalia e il Polo Meccatronica Valley per l'incubatore di Termini Imerese. "Per quasi 15 anni abbiamo dovuto aspettare che qualcuno riaprisse lo stabilimento di Termini Imerese per produrre macchine - ha proseguito - non si è capito se a gasolio, a benzina o elettriche e non abbiamo visto nulla. Avremmo avuto bisogno a Roma di una task force che fosse capace di individuare investitori italiani o stranieri, perché l'area di Termini diventasse appetibile. Non c'è stato".
    "Molto spesso il confronto è stato difficile - ha aggiunto Musumeci - i nostri lavoratori sono stanchi di ricevere gli ammortizzatori sociali, vorrebbero tornare a lavorare e quindi rilanciare l'area industriale di Termini Imerese diventa una sfida per tutti. E questa di oggi è davvero la prima tappa di una sfida che può portare ad una realtà diversa, non solo per startup e per i giovani che credono nell'autoimprenditorialità, ma anche per eventuali investitori stranieri in un'area importante, che è attraversata dall'autostrada e dalla ferrovia, che ha un porto suscettibile di ampliamento, vicina alla città metropolitana di Palermo, credo che di più non si possa chiedere ad un'area per lo sviluppo industriale". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie