Sicilia

Museo archeologico Lipari, il ritorno di Madeleine Cavalier

La fondatrice alle Eolie ricorda gli scavi e i 'suoi' operai

(ANSA) - LIPARI, 21 GIU - Dalla Francia a Lipari. Il ritorno di Madeleine Cavalier che con Luigi Bernabò Brea nel 1954 creò il museo archeologico dell'isola dell'Eolie. La fondatrice, che ha 92 anni, ha raccolto l'invito del dirigente del parco archeologico Rosario Vilardo e nella sede del museo, all'interno del castello, ha tenuto un incontro pubblico nell'ambito delle "Giornate Europee dell'Archeologia 2021". Ha ricostruito il suo arrivo a Lipari a ventidue anni al seguito della spedizione archeologica dell'istituto Italiano di Studi Liguri diretto da Nino Lamboglia, che iniziava le ricerche a Tindari, delle prime scoperte nell'arcipelago, delle ragioni che l'hanno convinta a scavare, a catalogare, a rimanere tra le sette isole per più di cinquant'anni. "Sin dall'inizio - ha detto - il patto con la mia famiglia era che tornassi in Francia una volta l'anno. Al momento della vendemmia. Vengo da una famiglia di 'vigneron' (enologi, ndc)". "Non avremmo potuto fare nulla senza l'aiuto e la collaborazione stretta degli abitanti", ha sottolineato Madeleine Cavalier che, con Luigi Bernabò Brea, decise di intitolare alcuni dei ritrovamenti agli operai che li aiutavano durante gli scavi, come la 'Capanna Bartolo', la 'Capanna Tatai' e tanti altri. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie