Sicilia

Ragazza muore in ospedale, ha ferita ma è giallo sulle cause

A Catania. Tre anni fa ex fidanzato aveva tentato di darle fuoco

   Una ragazza di 24 anni, originaria di Messina, Ylenia Bonavera, è morta la notte scorsa nell'ospedale Garibaldi - Centro di Catania. Le cause del decesso sono in via di accertamento da parte della Squadra mobile di Catania. La ragazza aveva una ferita di arma da taglio all'altezza della clavicola. Nel 2017 l'ex fidanzato della donna, Alessio Mantineo, aveva tentato di ucciderla cospargendola di benzina e provocandole ustioni nel 13 per cento del corpo.
    In un secondo momento la giovane aveva ritrattato, dicendo che non era stato Mantineo a darle fuoco, ma durante il processo sono emersero responsabilità dell'uomo, grazie alle indagini della Polizia. Mantineo fu condannato nel 2018 a 12 anni per tentato omicidio, pena che nel gennaio dello scorso anno è stata ridotta a 10 anni. La coltellata sulle spalle a Ylenia sarebbe stato inferta durante una lite. Gli investigatori della polizia non si sbilanciano sulle cause della morte. Oltre alla ferita la giovane era sotto effetto di droga e di alcol. A far luce sulle cause della sarà l'autopsia. La Squadra mobile di Catania in un primo momento aveva escluso che potesse essere stata la ferita nella spalla la causa della morte. La ragazza è risultata positiva alla cocaina e secondo quanto affermano gli investigatori è arrivata in ospedale in gravi condizioni.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie