Scuola: Anief, per personale Ata lavoro agile e formazione

(ANSA) - PALERMO, 03 DIC - È stata accolta dal ministero dell'Istruzione la proposta di Anief per la formazione del personale amministrativo, tecnico e dei direttori dei servizi generali e amministrativi, oltre che alle attività indifferibili del personale ausiliario. Nei giorni scorsi si è svolto un nuovo incontro al Ministero dell'Istruzione, alla presenza dei dirigenti Max Bruschi e Filippo Serra e delle organizzazioni sindacali. Anche in questa occasione Anief era presente con il coordinatore nazionale del comparto Anief Ata, Cristina Dal Pino, e con Martino Todaro, dello staff della presidenza nazionale.
    Nel corso dell'incontro, tra gli altri punti, è stata chiesta l'attivazione di percorsi di formazione, da svolgersi in piattaforma on line che sarà compresa nell'orario di servizio e considerata attività lavorativa a tutti gli effetti. Mentre a proposito di smart working, il lavoro in modalità agile, va applicato laddove compatibile con la natura delle mansioni svolte ovvero anche attraverso temporanea assegnazione a diversa mansione ricompresa nella medesima categoria o area di inquadramento, ai dipendenti Ata a tempo determinato e indeterminato.
    "Come denunciato ormai da anni da Anief - spiega il presidente Marcello Pacifico - per oltre un ventennio il personale Ata era scomparso dallo scenario del ministero dell'Istruzione, se non per i vari bandi relativi alle graduatorie provinciali o per le graduatorie terza fascia. Il fatto che adesso, finalmente, si ponga attenzione alle modalità operative relative al 'lavoro agile' anche per il personale Ata è particolarmente significativo: una categoria di lavoratori 'invisibili', sia per il Ministero che per l'opinione pubblica, adesso comincia ad acquisire considerazione e dignità", conclude. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie