Migranti: positiva a Lampedusa, partorisce su elicottero 118

Assistita su elicottero da personale del 118 Regione Siciliana

Una migrante incinta, positiva al Coronavirus, che era approdata a Lampedusa, ha partorito a bordo di un elicottero del 118 della Regione Siciliana che la stava portando a Palermo. La donna è stata assistita dai medici e personale del Sistema sanitario regionale, ai quali l'assessore alla Salute Ruggero Razza ha rivolto il proprio ringraziamento per quanto sempre fatto. "Per noi - ha detto l'esponente del governo Musumeci - il diritto alla salute di tutti è la unica stella polare. Dalla quale non arretriamo e non arretreremo". 


Il travaglio della donna è cominciato a Lampedusa. Soccorsa, con gli adeguati sistemi di protezione, la migrante è stata portata con un elicottero del 118 della Regione Siciliana all'ospedale Cervello di Palermo, centro di riferimento Covid-19. Durante il volo, mentre erano quasi sopra Agrigento, la donna, assistita da un'equipe struttura e preparata a questo tipo di assistenza in emergenza, ha partorito un bambino, anche lui adesso ricoverato a Palermo. Madre e figlio saranno sottoposti a cure e agli esami previsti da protocollo. 
   

Il travaglio della donna è cominciato a Lampedusa. Soccorsa, con gli adeguati sistemi di protezione, la migrante è stata portata con un elicottero del 118 della Regione Siciliana all'ospedale Cervello di Palermo, centro di riferimento Covid-19. Durante il volo, mentre erano quasi sopra Agrigento, la donna, assistita da un'equipe struttura e preparata a questo tipo di assistenza in emergenza, ha partorito un bambino, anche lui adesso ricoverato a Palermo. Madre e figlio saranno sottoposti a cure e agli esami previsti da protocollo. 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie