• Archivio Scaldati a Venezia; Mazzone, qui si emigra anche da morti

Archivio Scaldati a Venezia; Mazzone, qui si emigra anche da morti

Fondatore teatro Libero, suo primo spettacolo ad Incontrazione

 "Lucio, il primo spettacolo di Franco Scaldati con la regia di Alberto Ardizzone con la compagnia del Sarto, debuttò a Palermo l' 8 marzo del 1978 al circo martini Giardino inglese, inaugurando la nona edizione di Incontrazione '78 incantando il pubblico e dando il via al suo successo in altri palcoscenici". E' il ricordo di Beno Mazzone, fondatore del Teatro Libero nel giorno in cui è stato stabilito che sarà la Fondazione Giorgio Cini a Venezia, che ospita già, fra le altre, le carte di Eleonora Duse, Paolo Poli e Aurél Milloss, ad accogliere l'archivio Scaldati e a trasformarlo, una volta per tutte, in un bene comune. "All'inizio abbiamo tentennato, non volevamo che il suo archivio lasciasse Palermo. Ma dopo sette anni in cui non è cambiato nulla crediamo che sia davvero la scelta migliore. Una grande opportunità" , commentano i figli Gabriele e Giuseppe su Repubblica Palermo. "Esprimo un rammarico, dalla Sicilia si emigra anche da morti", dice Mazzone all'ANSA. "Quell'anno il tema era il teatro nel meridione- situazione e invitammo Scaldati ad aprire la settimana con questo spettacolo - aggiunge Mazzone - Franco fu un personaggio anomalo nel panorama degli autori e registi dell'epoca perché aveva un profilo umano eccezionale che esprimeva poi nella sua arte di creare dei personaggi che affondavano le radici nella nostra cultura ma che avevano uno spessore poetico che non era oleografico". "Credo comunque che la Cini è una fondazione estremamente qualificata che darà ai testi la giusta collocazione che meritano", conclude. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie