Virus, clienti hotel in altri alberghi

Stop ceck in anche per chi aveva prenotato al Mercure

    Le entrate dei clienti nell'hotel Mercure di Palermo, dove una ospite è risultata positiva al coronavirus, sono per ora bloccate. Non entrano neanche gli ospiti che avevano prenotato che sono stati informati del caso e vengono dirottati in altre strutture. Due coppie di turisti spagnoli hanno lasciato l'albergo come previsto stamattina dicendo che "non sono stati avvertiti del caso di coronavirus e di aver letto al notizia sui siti". Un'altra turista della provincia di Como, che doveva entrare oggi, ha detto che in hotel sono stati gentilissimi e li hanno informati del presunto caso di Coronavirus: "In reception ci hanno dirottato verso un'altra struttura anche se non ci dovrebbero essere problemi qui perchè il resto delle persone presenti in hotel al momento si trovano dentro le loro stanze".
   "Non abbiamo paura, ma notiamo che c'è molta confusione. Noi veniamo da Mestre, siamo arrivati a Palermo domenica. Oggi in albergo ci hanno detto che dovevamo andare via e cercare un altra sistemazione perché qui potevano rimanere solo gli ospiti sottoposti a controllo". Lo dicono due turisti veneziani, provenienti, dunque, da una regione a rischio, che erano ospiti dell'hotel Mercure. In hotel, è rimasta solo la comitiva della donna ricoverata. "Nessuno ci ha fatto il tampone - hanno aggiunto - e ora siamo come delle schegge impazzite che girano per la città non sapendo nemmeno se sono positive al virus".  

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie