Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Terra &Poli > Canyon sotterranei minacciano i ghiacci della Groenlandia

Canyon sotterranei minacciano i ghiacci della Groenlandia

Li espongono alle acque più calde

19 maggio, 09:14
I ghiacciai della Groenlandia potrebbero sciogliersi prima del previsto a causa di canyon sotterranei che li mettono a contatto con le acque più calde (fonte: Michael Studinger/NASA) I ghiacciai della Groenlandia potrebbero sciogliersi prima del previsto a causa di canyon sotterranei che li mettono a contatto con le acque più calde (fonte: Michael Studinger/NASA)

I ghiacciai della Groenlandia sono 'minacciati' da lunghe e profonde vallate sotterranee che, come autostrade, li collegano con le acque più calde dell'oceano. Questo 'contatto' potrebbe accelerarne lo scioglimento e trasformarli nei principali responsabili dell'innalzamento del livello dei mari.

È quanto emerge dalla ricerca pubblicata sulla rivista Nature Geoscience, condotta da Mathieu Morlighem, dell'Università della California a Irvine, in collaborazione con il Jet Propulsion Laboratory (Jpl) della Nasa.
I canyon nascosti sotto i ghiacciai della Groenlandia si estendono per oltre 100 chilometri verso l'entroterra e si trovano al di sotto del livello del mare. La loro posizione è tale da favorire il contatto dei ghiacci con le acque atlantiche subtropicali e questo fenomeno, rilevano i ricercatori, sta erodendo il ghiaccio molto più di quanto finora ipotizzato, rilasciando una maggiore quantità di acqua nell'oceano.

Finora si credeva che le correnti marine più calde che raggiungono il Nord minacciasse soltanto i ghiacciai vicini alle coste e che il fenomeno si sarebbe gradualmente rallentato. ''Era una previsione errata'', ha detto Morlighem. La scoperta dei canyon sotto la calotta indica adesso, ha concluso, che ''i ghiacciai della Groenlandia continueranno a ritirarsi e anche più velocemente del previsto. Questo ha importanti implicazioni perché la fusione dei ghiacciai contribuirà molto di più all'aumento dei mari di tutto il mondo".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA