Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Terra &Poli > Nuova fonte di metano nelle rocce a bassa temperatura

Nuova fonte di metano nelle rocce a bassa temperatura

Studio italiano potrebbe spiegare origine gas su marte

09 gennaio, 19:06
Emissioni di metano prodotto dalle rocce, che brucia (fonte: G. Etiope, INGV) Emissioni di metano prodotto dalle rocce, che brucia (fonte: G. Etiope, INGV)

Il metano può formarsi anche a basse temperature a partire da fonti inorganiche, quindi non legate alla vita, come le rocce di origine vulcanica chiamate ofioliti. La scoperta, fatta dai ricercatori dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) e pubblicata su Earth and Planetary Science Letters, apre nuove prospettive per la produzione artificiale di combustibili fossili, ma soprattutto sembra poter spiegare l'origine del metano su Marte.

Fino ad oggi si pensava che il metano di origine inorganica potesse formarsi solo in rocce profonde ad alta temperatura, sopra i 200 gradi, come nei sistemi idrotermali. Il geologo dell'Ingv Giuseppe Etiope ha invece scoperto che il metano che fuoriesce da alcune rocce nel Sud della Turchia ha avuto origine da processi inorganici avvenuti a temperature probabilmente al di sotto di 50 gradi.

''Se esiste un meccanismo di produzione di metano a bassa temperatura come abbiamo osservato in natura - aggiunge Etiope - questo puo' aprire nuovi fronti di ricerca e d'interesse per la produzione di combustibili fossili''. Non solo: la scoperta di questo processo potrebbe essere molto utile per ricostruire l'origine del gas sul pianeta rosso. ''Su Marte il metano e' stato scoperto lo scorso decennio apparentemente proprio in corrispondenza di rocce simili a quelle ofiolitiche da noi studiate sulla Terra'', afferma Etiope.
''Il problema su Marte - aggiunge - erano pero' le basse temperature ed era necessario spiegare un meccanismo che potesse produrre metano in quelle condizioni. Ora sappiamo che sulla Terra cio' e' possibile e che processi simili possono senz'altro avvenire su Marte''.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati