Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Tecnologie > Doppia stampa anti-contraffazione

Doppia stampa anti-contraffazione

Di due immagini, visibile solo una alla volta

28 dicembre, 08:18
L'immagine stampata su foglio metallico che ne nasconde un'altra (fonte: Politecnico Federale di Losanna) L'immagine stampata su foglio metallico che ne nasconde un'altra (fonte: Politecnico Federale di Losanna)

Un'immagine che ne nasconde un'altra: non è un trucco di magia, ma il risultato del software sviluppato dai ricercatori del Politecnico federale di Losanna, con cui è possibile stampare due immagini contemporaneamente sulla stessa superficie metallica, anche se ne appare solo una per volta, girando il foglio di 90 gradi. Una tecnologia che in futuro potrebbe essere usata per evitare contraffazioni sui documenti personali, soldi o carte di credito.



''Ci sono degli elementi dell'immagine che possono essere visti solo con la rotazione. Un effetto che non era mai stato ottenuto prima'', precisa Roger Hersch, coordinatore del progetto. I ricercatori hanno notato che quando il mezzotono (tecnica standard di stampa dove blu ciano, rosso magenta e giallo producono una vasta gamma di colori) viene stampato lungo linee su fogli metallici, il colore ottenuto cambia a seconda dell'angolo di visuale, per via della ombre prodotte sulla superficie metallica dalla luce. Le linee di inchiostro perpendicolari creano un'ombra grande e appaiono come colori forti, mentre quelle parallele alla luce che arriva non producono ombra e appaiono come colori deboli. Quando si gira di 90 gradi il foglio, i colori forti diventano deboli e quelli tenui forti.

Sulla base di queste osservazioni, i ricercatori hanno sviluppato un modello un software che prevede i colori che si possono osservare dai vari punti di vista.
Il programma è compatibile con le stampanti standard a getto di inchiostro su superfici metalliche. L'algoritmo sostanzialmente sovrappone due immagini durante il processo di stampa, creando una stampa con elementi visibili e nascosti.

Cambiando l'angolo di visuale, e quindi il modo in cui la luce diffonde le ombre, gli elementi nascosti vengono alla luce. Questa tecnica, affermano i ricercatori, potrebbe essere usata in futuro per rendere più sicuri e a prova di contraffazione passaporti, soldi e carte di credito.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA