Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Spazio & Astronomia > Arrivata la seconda tempesta magnetica in un giorno

Arrivata la seconda tempesta magnetica in un giorno

Si prevedono aurore e disturbi a comunicazioni

03 agosto, 17:39
Arrivata la seconda tempesta magnetica in un giorno (fonte: SDO) Arrivata la seconda tempesta magnetica in un giorno (fonte: SDO)

E' arrivata anche la seconda tempesta magnetica attesa per oggi e provocata da uno sciame di particelle emesse dal Sole: la sua intensità è paragonabile alla tempesta arrivata in mattinata e provocata da una straordinaria eruzione solare.

''Come la precedente, anche questa tempesta è di bassa intensità, ma comunque in grado di disturbare le comunicazioni radio, oltre a generare le spettacolari aurore osservate oggi nelle regioni polari e addirittura fino in Germania'', ha detto all'ANSA Mauro Messerotti, dell'Osservatorio di Trieste dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e dell'università di Trieste.

A rendere singolare la giornata di oggi è che i due fenomeni siano avvenuti a poca distanza l'uno dall'altro. Un fenomeno simile, ha ricordato il fisico, era accaduto nel luglio 2012: ''quando ben tre bolle di plasma furono scagliate nello spazio dal Sole e si accelerarono l'un l'altra, arrivando a viaggiare a oltre 2.000 chilometri al secondo ma per fortuna non colpirono la Terra''.

La seconda tempesta, che secondo Messerotti potrebbe indebolirsi nelle prossime 12 ore, è stata causata da una raffica veloce di vento solare, ossia da uno sciame di particelle normalmente emessa dal Sole, che ha colpito il campo magnetico della Terra. E' stata corrente più veloce di quelle che di solito vengono emesse del Sole, ha spiegato l'esperto, perchè è stata accelerata da un buco coronale, ossia da un'area della parte più esterna dell'atmosfera del Sole (chiamata corona solare) più fredda di quelle circostanti e che appare per questo più scura.

La tempesta di stamattina invece era stata causata da un fenomeno diverso: una nube di particelle solari espulse da un'eruzione del Sole.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA