Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Spazio & Astronomia > Astronauti al lavoro per aprire la loro 'casa' gonfiabile

Astronauti al lavoro per aprire la loro 'casa' gonfiabile

Si comincia a gonfiare il modulo Beam I

26 maggio, 13:01
Il modulo gonfiabile Beam istallato sulla Iss (fonte: NASA) Il modulo gonfiabile Beam istallato sulla Iss (fonte: NASA)

Astronauti al lavoro  sulla Stazione Spaziale Internazionale (Iss) i lavori per aprire la 'casa gonfiabile', il modulo che si trasformerà in una nuova 'stanza' abitabile per gli astronauti e prototipo di future basi lunari o marziane. Dalle 12.00 circa inizierà il 'gonfiaggio' del modulo Beam (Bigelow Expandable Activity Module), che resterà fissato per i prossimi due anni alla stazione orbitale.

Sviluppato dalla società americana Bigelow Aerospace, il modulo Beam servirà a testare per la prima volta la possibilità di usare 'tende' spaziali gonfiabili da usare come moduli abitabili capaci di resistere al vuoto e all'urto con eventuali microdetriti. Quello istallato sulla Stazione Spaziale, trasportato da una navetta Dragon lo scorso 10 aprile, è il primo prototipo che una volta aperto sarà un 'pallone' grande quasi 4 metri. A guidare le operazioni di apertura del modulo sarà l'astronauta americano Jeff Williams che ha già effettuato i test sui meccanismi di fissaggio e il controllo di eventuali perdite. Il modulo gonfiabile sarà poi aperto agli astronauti a partire dal 2 giugno.

"Il vantaggio di lanciare un modulo espandibile nello spazio è nella possibilità di poterlo compattare", ha spiegato Lisa Kauke, responsabile del progetto per Bigelow. "In altre parole, a Terra possiamo impacchettarlo strettamente nel razzo, risparmiando massa ma soprattutto volume, e una una volta in orbita lo apriamo". Se Beam dovesse funzionare con successo, il prossimo obiettivo dell'azienda sarà realizzare entro il 2020 un modulo più grande, passando dagli attuali 16 metri cubi a ben 330 metri cubi, una vera e propria casa gonfiabile per 6 astronauti, o per turisti spaziali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA