Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Spazio & Astronomia > Dopo Plutone e Caronte ecco foto delle piccole lune Idra e Notte

Dopo Plutone e Caronte ecco foto delle piccole lune Idra e Notte

Sembrano costellate di crateri

21 luglio, 20:06
Dopo Plutone e Caronte arrivano le foto delle due piccole lune Idra e Notte (fonte: NASA/JHUAPL/SWRI) Dopo Plutone e Caronte arrivano le foto delle due piccole lune Idra e Notte (fonte: NASA/JHUAPL/SWRI)

Dopo i 'volti' lisci e giovani di Plutone e Caronte, ecco quelli 'butterati' di crateri delle piccole lune Idra e Notte. Li ha ritratti la sonda New Horizons della Nasa durante l'avvicinamento al pianeta del 14 luglio scorso. 

 

Sono le ultime foto inviate dalla sonda che le ha scattate da una distanza di 231.000 chilometri. Le immagini hanno permesso anche di calcolare le dimensioni delle due lune e scorgere 'macchie' che sembrano crateri sulla loro superficie. Notte ha una forma allungata e misura 42 chilometri in lunghezza e 36 chilometri in larghezza. Idra invece, con la sua forma irregolare ricorda lo stato americano del Michigan, e misura 55 chilometri in lunghezza e 40 chilometri in larghezza.

 

Su Notte si vede una grande macchia di colore rosa che secondo la Nasa potrebbe essere un cratere. ''Questa osservazione è così allettante che sono impaziente di vedere i prossimi dati relativi a Notte inviati dalla sonda'' sottolinea uno dei ricercatori che lavorano alla missione, Carly Howett, del Southwest Research Institute, a Boulder.

 

Su Idra invece si vedono due macchie che sembrano due grandi crateri, una delle quali è molto in ombra. La porzione superiore della superficie appare più scura e questa caratteristica suggerisce un'eventuale differenza di composizione del suolo della piccola luna ''La scorsa settimana, Idra era solo un debole punto di luce'' rileva Ted Stryk, del Roane State Community College in Tennessee, che lavora alla missione.

 

''E' un'esperienza surreale – aggiunge - vedere che è diventato un luogo reale, e che è possibile scorgere persino strutture riconoscibili sulla sua superficie''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA