Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Spazio & Astronomia > La nuova immagine dei Pilastri della Creazione

La nuova immagine dei Pilastri della Creazione

20 anni dopo, Hubble torna a fotografare la culla delle stelle

07 gennaio, 15:02
La nuova immagine dei Pilastri della Creazione scattata dal telescopio spaziale Hubble (fonte: NASA, ESA/HUBBLE AND THE HUBBLE HERITAGE TEAM) La nuova immagine dei Pilastri della Creazione scattata dal telescopio spaziale Hubble (fonte: NASA, ESA/HUBBLE AND THE HUBBLE HERITAGE TEAM)

A distanza di 20 anni il telescopio spaziale Hubble torna a fotografare una delle sue 'hit': i Pilastri della creazione, tre spettacolari 'torri' di gas nella Nebulosa dell'Aquila diventate un'icona del cosmo, riprese da cinema, Tv e perfino su T-shirt e francobolli. Le nuove immagini, per la prima volta anche all'infrarosso, rivelano maggiori dettagli di questa magnifica struttura cosmica.

La nuova foto scattata dal telescopio spaziale, messo in orbita nel 1990 grazie alla collaborazione di Nasa e Agenzia Spaziale Europea (Esa), riprende uno dei soggetti più fotogenici dello spazio. Si tratta di tre 'torri' di gas e polveri che fanno parte della Nebulosa dell'Aquila, tecnicamente detta Messier 16. Le prime immagini scattata da Hubble nel '95 divennero rapidamente uno dei simboli dell'osservazione dello spazio profondo tanto che le tre 'torri' vennero ribattezzate dai media come i Pilastri della creazione e si guadagnarono visibilità in molti film del cinema e omaggi di vario tipo, come francobolli e T-shirt.

A distanza di 20 anni Hubble è tornato ora a fotografare nuovamente i Pilastri della creazione utilizzando questa volta alcuni nuovi strumenti istallati a bordo, come la Wide Field Camera 3 operativa dal 2009, per avere maggiori dettagli di questa spettacolare struttura. Osservando le 'torri' con gli infrarossi è stato possibile ora rivelare quello che si nasconde al di sotto della fitta coltre di gas e le forze che hanno permesso la formazione di questo tipo di struttura.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA