Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Spazio & Astronomia > Anche per la Befana la cometa delle feste si vede a occhio nudo

Anche per la Befana la cometa delle feste si vede a occhio nudo

L'osservazione su ANSA Scienza in diretta con il Virtual Telescope

13 gennaio, 18:24
La cometa  C/2014 Q2 Lovejoy fotografata il 2 gennaio 2015 (fonte: Gianluca Masi, The Virtual Telescope Project 2.0) La cometa C/2014 Q2 Lovejoy fotografata il 2 gennaio 2015 (fonte: Gianluca Masi, The Virtual Telescope Project 2.0)

La cometa delle feste è ancora la protagonista del cielo. Comparsa a Natale, la C/2014 Q2 Lovejoy si prepara a diventare sempre più luminosa per la Befana e il 7 gennaio raggiungerà la distanza minima dalla Terra, pari a 70 milioni di chilometri. E' possibile vederla a occhio nudo già dall'inizio di dicembre e adesso si prepara a diventare una delle comete più luminose dell'emisfero settentrionale.Foto G. Masi, The Virtual Telescope

Nonostante la luce della Luna, particolarmente intensa in questi giorni, varrà comunque la pena osservare la cometa. Sarà possibile farlo sul canale Scienza e Tecnica dell'ANSA, nella diretta in streaming con il Virtual Telescope in programma per martedì 6 gennaio alle 20,00.

La C/2014 Q2 Lovejoy ''è una cometa notevole, luminosa e visibile a occhio nudo, naturalmente dai luoghi non inquinati dalle luci'', osserva l'astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope e coordinatore scientifico del Planetario di Roma. ''Vale davvero la pena di sfidare il bagliore della luna - prosegue Masi - perchè la cometa ci ha regalato finora una bellissima visione della sua coda. Confidiamo di poter osservarne l'evoluzione in diretta''.

A differenza di quanto accade con gli asteroidi, spiega, ''le comete mutano continuamente il loro aspetto a mano a mano che gas e polveri scivolano dal nucleo verso la coda''. Il risultato, aggiunge, è ''una coda che si modifica in tempo reale e si fa la sensazione che la cometa sia una cosa viva''.

Per vedere la cometa a occhio nudo bisogna guardare a Nord-Ovest di Orione (la cui Cintura è riconoscibile dalle tre stelle allineate), nello spazio compreso fra le costellazioni di Eridano e del Toro (riconoscibile per la brillante stella Aldebaran). Se la luce della Luna offuscherà lo spettacolo, a metà mese la cometa sarà visibile in tutta la sua bellezza perchè sarà alta sull'orizzonte.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA