Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Spazio & Astronomia > Nuovo sussulto del Sole

Nuovo sussulto del Sole

In corso una tempesta solare

08 marzo, 09:57
La macchia 1429 che ha generato una gigantesca eruzione nella notte fra il 6 e il 7 marzo 2012 (fonte: NASA Earth Observatory) La macchia 1429 che ha generato una gigantesca eruzione nella notte fra il 6 e il 7 marzo 2012 (fonte: NASA Earth Observatory)
Correlati

Video

Una nuova e potente eruzione solare e' stata registrata nella notte tra martedi' 6 e mercoledi' 7 marzo, generando una tempesta solare che in queste ore sta investendo la Terra e che nei prossimi giorni continuera' a farsi sentire.
L'incontro fra lo sciame di particelle liberato dal Sole e il campo magnetico terrestre potra' sicuramente dare origine a spettacolari aurore nelle regioni polari, ma potrebbe mettere dura prova le comunicazioni satellitari.
A dare spettacolo e' ancora una volta la macchia AR1429, diventata visibile soltanto da pochi giorni e ripresa durante le sue pirotecniche 'acrobazie' dall'osservatorio Solar Dynamics Observatory (Sdo) della Nasa. L'eruzione della notte scorsa e' stata cosi' potente da essere classificata come di classe X 5: le eruzioni di classe X sono proprio quelle piu' intense, in grado di scatenare tempeste magnetiche capaci di provocare il blackout nelle comunicazioni radio in tutto il pianeta. Questa eruzione ha determinato un'espulsione di materia dalla corona solare (Cme) nello spazio: al momento non sembra essere diretta contro la Terra, ma non e' escluso che tra l'8 e il 9 marzo colpisca di striscio il nostro campo magnetico, aumentando le turbolenze magnetiche gia' in corso alle altitudini maggiori a causa dell'attivita' solare dei giorni scorsi.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati