Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Energia > Raggi x come penne per disegnare superconduttori

Raggi x come penne per disegnare superconduttori

La nuova tecnologia sviluppata tra Gran Bretagna e Italia

24 agosto, 10:24
Circuiti superconduttori disegnati con i raggi X (fonte: UCL) Circuiti superconduttori disegnati con i raggi X (fonte: UCL)

Un fascio di raggi X può essere usato come una penna per 'disegnare' superconduttori più sottili di un capello capaci di trasportare l'energia elettrica senza sprechi. La tecnica, illustrata sulla rivista Nature Materials, è stata messa a punto dai ricercatori del dipartimento di Fisica dell'università di Roma La Sapienza e dai colleghi del Centro per le nanotecnologie dell'University College London (Ucl). In futuro questa stessa tecnologia potrebbe essere impiegata per disegnare circuiti superconduttori per una nuova generazione di dispositivi elettronici.

La superconduttività è uno stato in cui un certo materiale è capace di condurre elettricità senza opporvi alcuna resistenza, riuscendo quindi a non sprecare neanche una minima quantità di energia. Nell'esperimento, condotto grazie al sincrotrone Elettra di Trieste, i ricercatori hanno dimostrato di poter 'disegnare' sagome più sottili di un capello dotate di superconduttività ad alta temperatura in un particolare materiale fatto di ossigeno, rame e lantanio. Grazie ai raggi X, sono riusciti a determinare un nuovo assetto degli atomi di ossigeno nel materiale, ottenendo una superconduttività ad alta temperatura.

I ricercatori sono inoltre riusciti a cancellare i circuiti con precisione usando particolari trattamenti termici, con una tecnica che prevede pochi passaggi e non usa i composti chimici solitamente impiegati nella produzione di questi dispositivi.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati