Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Biotech > Staminali, ora si modificano con la terapia genica

Staminali, ora si modificano con la terapia genica

Nuove tecniche per riprogrammarle

10 novembre, 17:43
Cellule staminali neurali (fonte: Ann-Shyn Chiang e Grigori Enikolopov, National Tsing Hua University,Taiwan e Cold Spring Harbor Laboratory) Cellule staminali neurali (fonte: Ann-Shyn Chiang e Grigori Enikolopov, National Tsing Hua University,Taiwan e Cold Spring Harbor Laboratory)

Non più soltanto i 'vecchi' cocktail di fattori di crescita e nutrienti: la nuova strada per riprogrammare le cellule staminali passa per la terapia genica. E' stata presentata oggi a Roma, nel convegno su cellule staminali e malattie neurodegenerative, da Roma Vania Broccoli, dell'Istituto Scientifico San Raffaele e dell'Istituto per le Neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr).

''Stiamo cercando nuove strade per riprogrammare le cellule'', ha detto Broccoli a margine dell'incontro, organizzato in Senato da Elena Cattaneo. Si cercano cioè nuove tecniche per per trasformare, ad esempio, cellule prelevate dalla pelle in cellule nervose specializzate (come i neuroni che producono la dopamina) da utilizzare in future terapie.

Una delle vie più nuove e promettenti consiste nel trasferire all'interno delle cellule della pelle i tre geni che formano la ''centralina di comando nei neuroni'' e che hanno quindi un'importanza fondamentale per la formazione delle cellule nervose. I tre geni vengono trasferiti all'interno delle cellule utilizzando come navetta un virus reso inoffensivo e nell'arco di 48 ore trasformano le cellule in neuroni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA