Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Biotech > Con la Luna piena si dorme male, non è una superstizione

Con la Luna piena si dorme male, non è una superstizione

Dipende da un meccanismo primitivo

25 luglio, 19:02
La Luna piena nemica di Morfeo (fonte: Current Biology, Cajochen et al.) La Luna piena nemica di Morfeo (fonte: Current Biology, Cajochen et al.)

Luna piena nemica di Morfeo. Proprio come afferma una vecchia credenza popolare i cicli lunari potrebbero influenzare il sonno: è quanto mostra uno studio pubblicato sulla rivista Current Biology dai ricercatori dell'università svizzera di Basilea.

''Il ciclo lunare, nell'uomo, sembra influenzare il sonno, anche quando una persona non 'vede' la Luna e non è a conoscenza delle fasi lunari'', rileva il coordinatore del lavoro, Christian Cajochen.
Secondo i ricercatori il legame tra cicli lunari e sonno è un relitto che viene dal nostro passato, quando la Luna regolava molti comportamenti umani. Un fenomeno ben noto per molti animali, in particolare quelli marini, nei quali la luce della Luna, per esempio, regola la riproduzione. Ma oggi altre componenti della vita moderna, come la luce elettrica, hanno mascherato l'influenza che la Luna ha sul nostro organismo e sul nostro comportamento.

Per 'smascherare' l'influenza della Luna sul sonno umano i ricercatori hanno condotto un test su 30 volontari. Durante il sonno sono stati misurati: attività cerebrale, movimenti degli occhi e livelli ormonali di queste persone.
Dai test è emerso che durante le notti di luna piena, per esempio, l'attività cerebrale nelle aree relative al sonno profondo è scesa del 30%. Le persone coinvolte nello studio hanno impiegato cinque minuti in più per addormentarsi e complessivamente hanno dormito 20 minuti in meno. Al risveglio, i volontari si sentivano come se il sonno fosse stato scarso durante le notti di Luna piena e hanno mostrato livelli più bassi di melatonina, un ormone che regola i cicli di sonno e veglia.
I risultati suggeriscono quindi che, anche oggi, nonostante le comodità della vita moderna, l'uomo risponde ancora ai cicli della Luna.

''E' la prima prova attendibile - rileva Cajochen - che il ciclo lunare è in grado di modulare il sonno negli esseri umani''. Ora gli autori sottolineano che sarebbe interessante individuare dove si trova, a livello di cellule nervose, questo orologio biologico lunare e studiarne i meccanismi. Potrebbe infatti risultare che la Luna influenzi anche altri aspetti del nostro comportamento, sia a livello cognitivo sia negli stati d'animo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA