Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Biotech > L'origine del linguaggio in uno schiocco di labbra

L'origine del linguaggio in uno schiocco di labbra

Nei suoni prodotti dai babbuini

25 aprile, 07:25
L'origine del linguaggio umano negli schiocchi delle labbra prodotti dai babbuini (fonte: Current Biology, Bergman) L'origine del linguaggio umano negli schiocchi delle labbra prodotti dai babbuini (fonte: Current Biology, Bergman)

L'origine del linguaggio è uno schioccare di labbra. Le parole utilizzate oggi dall'uomo potrebbero essere il risultato dell'evoluzione del suono prodotto dalle scimmie 'battendo' le labbra. A proporre questa tesi è un gruppo di ricerca dell'Università del Michigan, il cui lavoro è pubblicato sulla rivista Current Biology. Punto di partenza dell'analisi è stata l'analisi dei peculiari suoni quasi umani prodotti da un gruppo di babbuini che vivono nelle montagne dell'Etiopia.

Da anni impegnato sul campo, Thore Begman - autore dello studio – racconta che la sua intuizione è nata vivendo con i babbuini 'geladas': mi capitava spesso di voltarmi per cercare chi mi stesse parlando, ma erano i babbuini. Era snervante sentire questi vocalizzi così simili a quelli umani”.
Analizzando i particolari suoni emessi battendo le labbra, i ricercatori hanno scoperto che questi babbuini, a differenza delle altre scimmie antropomorfe, sono infatti capaci di variare rapidamente tono e volume del suono, esattamente come fa l'uomo. Questi particolari vocalizzi sono sempre associati a comportamenti sociali tesi generalmente ad esprimere emozioni affettive.
Secondo i ricercatori i suoni prodotti dal rapido schioccare di labbra potrebbero essersi evoluti come un collante sociale e potrebbero essere stati la base da cui alcuni primati, i primi ominidi 'parlanti', hanno derivato suoni più articolati e infine forme di linguaggio complesse.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA