Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Biotech > Scoperta in Indonesia una nuova specie di mammifero

Scoperta in Indonesia una nuova specie di mammifero

Il piccolo roditore individuato da una spedizione italiana

08 giugno, 15:45
Margaretamys christinae (fonte: A. Mortelliti/Universita' La Sapienza) Margaretamys christinae (fonte: A. Mortelliti/Universita' La Sapienza)

Sta nel palmo di una mano ed è a rischio di estinzione. Si tratta di una nuova specie di mammifero, un roditore arboricolo, che vive a 1500 metri di quota nella foresta pluviale dei monti Mekkonga, in Indonesia. La scoperta, pubblicata sulla rivista Tropical Zoology, è stata effettuata da una spedizione zoologica dell'Università La Sapienza di Roma, coordinata da Alessio Mortelliti del dipartimento di biologia e biotecnologie Charles Darwin e finanziata dalla Mohamed bin Zayed Species Conservation Fund.

L'esemplare di Margaretamys Christina, questo ora il suo nome, è stato catturato nel corso della spedizione, tra dicembre 2010 e marzo 2011, con l'aiuto di alcuni abitanti del villaggio di Wawo e sotto la guida di un ex-cacciatore di bufali di montagna. Il piccolo roditore appartiene al genere Margaretamys (famiglia dei muridi) che annovera altre 3 specie, tutte endemiche di Sulawesi e si caratterizza per la particolare forma del cranio, la colorazione del mantello e la coda pelosa e bicolore.

Notevoli le implicazioni di natura zoogeografica e conservazionistica di questa scoperta. "La presenza di una specie di Margaretamys nei monti Mekkonga - commenta Alessio Mortelliti - conferma come le montagne di quest'isola siano state un'importante area di speciazione per i mammiferi". "L'isola di Sulawesi, infatti, è tra le zone con il maggior numero di specie endemiche di mammiferi, tutte caratterizzate da areali estremamente ridotti e pertanto a elevato rischio estinzione". Per queste ragioni è la nuova specie stata proposta per la lista rossa dei mammiferi in via d'estinzione dell'International Union for Conservation of Nature (IUCN). "La catena montuosa, in cui vivono moltissime specie endemiche di mammiferi, uccelli, rettili ed invertebrati non è inclusa in nessuna area protetta ed è ad elevato rischio di deforestazione"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA