Trasporto merci pericolose, progetto Ue

Lose+, Provincia Sassari con Università e Comune di Genova

(ANSA) - SASSARI, 26 FEB - Prende il via da Sassari la fase operativa del progetto Lose+, piano cofinanziato dal Programma di Cooperazione "Interreg Italia Francia Marittimo 2014-2020" per prevenire e gestire gli incidenti nel trasporto di merci pericolose, mitigandone gli effetti sull'ambiente e sulla salute dei cittadini, con l'utilizzo di sistemi tecnologici innovativi.
    Lose+ vede cooperare la Provincia di Sassari con l'Università di Genova, come capofila, i Comuni di Genova e Ajaccio e la Provincia di Livorno. Il progetto punta alla condivisione di dati e numeri che favoriscano puntualità e tempestività delle decisioni da prendere in tempo reale per gestire al meglio il rischio di sinistri con merci pericolose.
    In concreto saranno realizzati e implementati gli strumenti informativo-tecnologici e i sistemi di controllo dei flussi delle merci, utili per attivare un sistema di monitoraggio continuo sul territorio transfrontaliero. Si punta a definire anche un sistema di previsione e gestione delle emergenze attraverso la codifica degli incidenti marittimi in prossimità della costa e dell'area portuale, individuando le diverse responsabilità di ciascun operatore di quest'area.
    La Provincia di Sassari si concentrerà in particolare sul monitoraggio delle merci pericolose nei territori portuali del nord Sardegna, e coordinerà la realizzazione di modelli organizzativi e formativi per gli operatori che gravitano nell'area tra il porto e il retro-porto, passando per le aree urbane.
    I contenuti del nuovo piano d'azione saranno illustrati domani, alle 10, nella sede della Provincia di Sassari in Piazza d'Italia. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie