Sardegna

A Cagliari 120 rider assunti da Just Eat col nuovo contratto

Previsti ferie, maternità, straordinario e malattia

A Cagliari centoventi rider assunti per le consegne a domicilio da Just Eat. Saranno inquadrati con il nuovo contratto nazionale del settore "logistica". Previste festività, lavoro straordinario, ferie, malattia, maternità e paternità. La retribuzione sarà con un compenso orario non inferiore a 9 euro. A Cagliari sono previsti diversi regimi orari di part time (da 10, 20 o 30 ore), i turni vengono pianificati mediante un'app: il rider dà la sua disponibilità per la settimana successiva e Just Eat, considerando la preferenza, procede alla pianificazione della settimana lavorativa.

Ai rider che già consegnano con Just Eat in città come lavoratori autonomi, viene proposto un contratto di lavoro con monte ore settimanale calcolato sulla media delle ore lavorate nel periodo precedente. La proposta di assunzione è fatta contattando direttamente i rider e dando loro la priorità di assunzione. Sono previste, inoltre, indennità a titolo di rimborso chilometrico per l'utilizzo del proprio mezzo per le consegne, ciclomotore o bicicletta, e l'applicazione piena e integrale delle norme anti Covid.

Inoltre, in aggiunta alle coperture assicurative, a tutti i dipendenti sarà fornita un'assicurazione nel caso si verifichi un incidente grave sul lavoro. Sarà offerto ai rider assunti un training dedicato con 12 ore di formazione base e specifica. Just Eat a Cagliari lavora con oltre 200 ristoranti e 16 tipologie di cucine diverse.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie