Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Ambientalisti contro la pista tra il verde di Capo Altano

Ambientalisti contro la pista tra il verde di Capo Altano

Grig denuncia, "la ciclo-pedonale degrada un ambiente integro"

Una pista ciclo-pedonale al posto di una stradina di campagna a Capo Altano, nel comune di Portoscuso. Una striscia rossastra tra la vegetazione che però non piace agli ambientalisti. Il ragionamento è semplice. "Una pista così migliora una periferia cittadina ma degrada un ambiente fino a prima integro", denuncia il Gruppo di intervento giuridico (Grig). Impatto pesante, secondo gli ecologisti. Per loro quel colore dato alla pista "richiama i fanghi rossi con segnaletica visibile da lunga distanza".

Tutto questo in un ambiente naturale da paradiso: "Costa alta, falesie dove vola il Falco della Regina, macchia mediterranea, l'odore del mare e lo sciabordio delle onde. Area costiera tutelata con il vincolo paesaggistico in gran parte dei terreni appartenenti al Demanio civico". Per questo il Grig ha inoltrato istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti per verificare la sussistenza delle necessarie autorizzazioni amministrative.

Coinvolti il Ministero della Cultura, la Regione Sardegna, il Comune di Portoscuso, la Soprintendenza per Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Cagliari, la Provincia del Sud Sardegna, il Corpo Forestale. Informata, per conoscenza, anche la Procura di Cagliari. "Al di là della presenza o meno delle autorizzazioni di legge - sottolinea l'associazione - rimane tristissimo il modus operandi per un ambiente che meriterebbe ben altra cura".

   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere


      Modifica consenso Cookie