Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. >ANSA-IL-PUNTO/COVID: raddoppiano i contagi in Sardegna

>ANSA-IL-PUNTO/COVID: raddoppiano i contagi in Sardegna

Pressione ospedali sale ma sempre sotto soglia critica

(ANSA) - CAGLIARI, 04 GEN - Nuova impennata di contagi in Sardegna che, visto l'andamento degli ultimi giorni, rischia di diventare "gialla" nelle prossime settimane.
    Nelle ultime 24 ore si registrano 1.123 nuovi casi di positività al Covid (erano 543 nella precedente rilevazione), sulla base di 4.614 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 20.092 tamponi, con un tasso di positività che scende al 5,5%.
    C'è anche un nuovo decesso: una donna di 69 anni residente nella Città Metropolitana di Cagliari. Pressoché stabile il numero dei ricoverati nei reparti di terapia intensiva, 19 (+1), mentre sono 26 in meno quelli ricoverati in area medica (148). Salgono a 10.313 (869 in più) i casi di isolamento domiciliare.
    La Sardegna, dunque, non è lontana dal cambio di colore, ma ancora per la prossima settimana dovrebbe restare bianca. Sui tre criteri per valutare l'eventuale modifica, uno è oltre il tetto fissato: si tratta dell'incidenza dei casi ogni 100mila abitanti che sfonda da tempo il valore di 50, attestandosi su 226, pur restando tra i più bassi d'Italia nell'ultimo report dell'Iss. Gli altri due criteri sono quelli che riguardano le ospedalizzazioni. Secondo l'ultimo monitoraggio di Agenas, le percentuali dei posti letto occupati da positivi restano sotto le soglie di saturazione ma non lontano dai limiti previsti dalla normativa per un cambio di colore. In terapia intensiva, la percentuale di occupazione di pazienti Covid sul totale dei posti letto è del 9% (+1% rispetto al dato di lunedì 3), solo un punto percentuale sotto la soglia fissata dal Governo; in area medica la soglia è lontana 4 punti percentuali attestandosi all'11% (+1).
    Intanto, in vista del rientro a scuola, l'assessore della Sanità Mario Nieddu, spiega che "l'idea è di rientrare a scuola il 10 gennaio, considerato che il 7 è venerdì, ma la decisione verrà presa comunque a livello nazionale". Per un ritorno in classe in sicurezza l'assessore annuncia che la Regione è al lavoro per prevedere "uno screening su base volontaria". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie