Sardegna

Con la Notte dei ricercatori scienza più vicina ai cittadini

Oltre 30 eventi all'Orto Botanico promossi da Ateneo Cagliari

Dai temi della pandemia e vaccini alla robotica, dall'antimateria alla fisica delle particelle e tre parole chiave: ricerca, coinvolgimento e interazione sociale. Il 24 settembre si riaccendono i riflettori su "Sharper - La Notte europea dei ricercatori" organizzata dall' Università di Cagliari, capofila del consorzio Sharper, con il contributo di numerosi partner. Sedici le città italiane coinvolte, 10 regioni, con una rete di 11 consorzi.

Un centinaio di ricercatrici e ricercatori dell'ateneo, di enti culturali e di ricerca saranno i protagonisti, il 24 settembre all' Orto Botanico, da mattina a notte, di un fitto evento multiculturale tra incontri, giochi, dimostrazioni, per un totale di oltre 30 appuntamenti. Un percorso per stazioni nel segno della dell'incontro tra scienza, cittadinanza e scuole. Tutto si svolgerà in sicurezza: prenotazione obbligatoria, Green pass, numeri contingentati, come ha precisato il prorettore per la Ricerca scientifica, Luciano Colombo.

"La ricerca ha bisogno di risorse, sopratutto umane, da qui l'importanza di attrarre i giovani", ha detto il rettore Francesco Mola nel presentare l'iniziativa nell'Aula magna del Rettorato. Due i messaggi riassunti dal numero uno dell'Università: "il peso del metodo e della ricerca non solo per quanto riguarda vaccini e terapie, ma anche per trattare correttamente i dati . La pandemia ci ha insegnato l' importanza di investire sulla conoscenza".

Trentaquattro gli eventi divulgativi su temi attuali, di forte impatto sociale, economico, formativo e civico per condividere i risultati della ricerca scientifica e l'effetto che la scienza ha sulla vita di tutti i giorni, attraverso linguaggi e modalità informali e coinvolgenti. Si parlerà di "Vaccini: libertà individuale e responsabilità collettiva" in un incontro interattivo col pubblico che chiama a raccolta esperti e scienziati. Focus anche sull'intelligenza artificiale, funzionamento del cervello, internet degli oggetti, antimateria.

Ma anche cinema e teatro, storia e archeologia della Sardegna, ambiente, cultura, sostenibilità, arteterapia. Poi ancora una riflessione tra scienza e fake news, le attività dei laboratori dei carabinieri del Ris, l'importanza dello studio.

Cinque i progetti di best practices, tra cui due temi attualissimi come lo sviluppo dei farmaci antivirali e la prevenzione antincendio. Progetti finanziati dalla Regione con fondi europei Fesr. Ci sarà anche un "Punto giallo" dedicato a '"La verità su Giulio Regeni".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie