Sardegna

Inaugurato primo deposito di smistamento Amazon in Sardegna

Operativo da novembre, dà lavoro a 30 operatori e 70 autisti

Posizione strategica: aeroporto di Cagliari a poche centinaia di metri. Idem come sopra la statale 131, la 554 e la 130. È nato in via Nervi, nella zona industriale di Elmas il primo deposito di smistamento in Sardegna di Amazon. Stamattina, alla presenza tra gli altri del sindaco di Cagliari Paolo Truzzu e dell'assessore regionale al Turismo Gianni Chessa, c'è stato il taglio del nastro: la struttura è operativa dallo scorso novembre, ma l'emergenza pandemia aveva consigliato un rinvio del battesimo ufficiale.

È il primo centro logistico dell'isola e si affianca al customer service presente nella stessa zona da alcuni anni. Per il momento dà lavoro a trenta dipendenti, ma grazie alla struttura lavorano anche settanta autisti delle ditte che materialmente portano i pacchi a casa. Il deposito, seimila metri di superficie complessiva, serve il sud Sardegna: le consegne arrivano sino a Riola Sardo (Oristano) a ovest e Muravera San Vito a est. Pacchi smistati a sud ovest anche nella zona di Carbonia sino a Sant'Antioco, nel Sulcis.

Con il deposito di smistamento arrivano a 1200 le assunzioni a tempo indeterminato effettuate da Amazon in Sardegna. "E spesso - spiega Francesco Piu, responsabile della nuova struttura - si tratta di giovani, anche neolaureati". Un lavoro che - sottolinea Piu - viene svolto tenendo presenti due punti chiave: sicurezza (frequenti gli inviti diffusi da un altoparlante a mantenere la distanza di due metri) e qualità dell'ambiente di lavoro ("spesso sono i ragazzi a suggerire la playlist che fa da colonna sonora durante le ore di lavoro"). A proposito di sicurezza il deposito di smistamento va fiero dei riconoscimenti internazionali ottenuti in questi pochi mesi di vita.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie