Sardegna

Ceo Home Restaurant, caso paradossale in provincia di Nuoro

Campolo, chiesta Scia per avviare attività, questore intervenga

(ANSA) - CAGLIARI, 10 LUG - Scoppia il "caso Home Restaurant" in provincia di Nuoro. La denuncia parte dal Ceo di Home Restaurant Hotel, Gaetano Campolo. "Siamo leader in Italia nel settore in quanto unica piattaforma che comunica in Questura per i propri iscritti prima della diffusione online, come da parere del Ministero dell'Interno del 2019 che in assenza di legge inquadra il settore con delle regole. Ad oggi Home Restaurant Hotel srl vanta oltre 300 iscritti in oltre 80 città italiane, cooperando con oltre 80 Questure, mentre a Nuoro viene ostacolato, perché secondo il Dirigente della Polizia Amministrativa e Sociale di Nuoro - spiega Campolo in una nota - per avviare un attività di Home restaurant serve la Scia".
    "Tutto questo è paradossale", aggiunge Campolo, proprietario del brevetto Home Restaurant Hotel, rilasciato dal Mise già nel 2016, che invita il questore di Nuoro a prendere dei provvedimenti, visto che "il Parere del Ministero dell'Interno del febbraio 2019 non intende interpretazione così come già sentenziato dal Giudice di Montopoli che nel 2020 ha condannato il Comune stesso in quanto, come in questo caso si pretendeva la Scia da un Home Restaurant, stessa sorte che accadrà con il Comune di Oliena e Tortolì. Siamo presenti in Sardegna con una dozzina di Home Restaurant legati alla nostra piattaforma - conclude Campolo - e fino ad ora non abbiamo mai avuto problemi con le Questure a cui abbiamo inviato regolare comunicazione".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie