Air Italy: Boeddu, "partita in mano a Governo e Regioni"

Il segretario Filt Cgil Sardegna, necessario prorogare la cigs

(ANSA) - OLBIA, 18 MAG - "La prima fase della vertenza legata alla procedura di licenziamento collettivo aperta dai liquidatori di Air Italy è trascorsa inutilmente, non resta che verificare se in sede ministeriale si riuscirà a provare a salvare 1.383 lavoratori e altrettante professionalità". Lo dichiara il segretario generale della Filt Cgil Sardegna, Arnaldo Boeddu. "Serve un ulteriore periodo di sostegno al reddito, necessario per il sostentamento dei dipendenti e indispensabile per cercare una soluzione industriale che dia continuità a una realtà nata oltre sessanta anni fa", spiega.
    Secondo Boeddu, "in sede ministeriale cadranno le due capziose motivazioni addotte sinora da Air Italy e verranno dipanati i dubbi sul costo della proroga della cassa integrazione, di fatto risibile, e sulla norma, che a mio avviso copre anche i lavoratori Air Italy". Il responsabile della Filt Cgil isolana crede "ancora possibile che sindacati e governo nazionale convincano i liquidatori a chiedere un ulteriore periodo di cassa integrazione". Da qui l'appello ai governatori della Lombardia e della Sardegna affinchè "si diano da fare per iniziare un dialogo costruttivo, un ragionamento complessivo di riforma del sistema del trasporto aereo, entrando nella compagine azionaria della new co Alitalia". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie