Ucciso per difendere madre da ex:Solinas, Mirko Valor Civile

Appello a Mattarella per motu proprio, "è stato gesto eroico"

Il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas scriverà al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per chiedere che il Capo dello Stato si faccia promotore del riconoscimento della medaglia d'oro al valore civile a Mirko Farci, il giovane di 19 anni di Tortolì ucciso mentre cercava di difendere la madre dall'ex compagno della donna.

"Un gesto eroico - dice il Presidente Solinas - esempio di generosità e di amore spinto fino al supremo sacrificio della vita. Le tenebre della violenza e dell'odio sono illuminate dalla nobiltà di un ragazzo buono, amato da tutta la sua comunità, conosciuto per le sue qualità umane, per la sua dolcezza, per la sua capacità di donarsi al prossimo. È giusto che le Istituzioni prevengano e contrastino in ogni modo tutti gli episodi di violenza, e in modo particolare quelli consumati entro le mura domestiche, che sempre più spesso la cronaca drammaticamente ci racconta - aggiunge - ed è altrettanto giusto e doveroso che le stesse Istituzioni onorino le alte qualità umane di coloro che tale violenza hanno contrastato con il proprio sacrificio".

La richiesta al Presidente della Repubblica ha la sua ragione nell'art.8 della Legge 2 gennaio 1958, n. 13, che prevede la concessione del riconoscimento anche in assenza di un'istruttoria effettuata da apposita Commissione, qualora i caratteri dell'atto coraggioso e la risonanza che questo ha suscitato nella pubblica opinione ne conclamino la opportunità.

"È questo certamente il caso del sacrificio di Mirko - sottolinea ancora Solinas - che con il suo coraggio eroico ha commosso la Sardegna e l'Italia".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie