Vaccini: in Sardegna hanno aderito 200 medici base su 1.242

Serve loro supporto per salto qualità. Vaccinatori Ats sono 265

Alla campagna vaccinale della Regione Sardegna hanno aderito poco più di 200 dei 1.242 medici di famiglia. Percepiranno 3,60 euro per le anamnesi, che diventano 6,40 comprendendo l'inoculazione, per un totale di 18 euro se accetteranno di somministrare le dosi a domicilio. Da domani, poi, potranno ritirare le siringhe pronte per le inoculazioni a domicilio. E' quanto emerge dalla riunione in commissione Sanità appena conclusa e alla quale hanno preso parte l'assessore della Sanità Mario Nieddu, il commissario straordinario dell'Ats Massimo Temussi e il dg dell'assessorato Marcello Tidore.

La Regione ha voluto sottolineare che solo con il supporto dei medici di base la campagna potrà definitivamente decollare, considerato che i vaccinatori dell'Ats sono solo 265 (compresi una ventina di medici militari). Oltretutto l'amministrazione ha chiuso alcuni accordi con i Comuni in modo tale che i medici di base non siano costretti a pagare i ticket dei parcheggi quando si recano nelle case dei pazienti. Quindi, è stata la considerazione della Regione, adesso "i medici di famiglia devono vaccinare" .

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie