Covid: 3,9 mln di ristori per operatori sagre e giostrai

La Sardegna approva un'altra legge per dare ristoro a categorie di lavoratori che più hanno pagato la crisi legata alla pandemia. Il Consiglio regionale ha appena dato il via libera unanime a uno stanziamento da 3,9 milioni di euro destinati a operatori di feste e sagre e giostrai. Una platea di circa 650 lavoratori beneficerà di un'indennità una tantum da mille euro per sei mesi. E domani le commissioni Lavoro e Attività produttive si riuniranno per mettere nero su bianco un'altra misura a sostegno di lavoratori rimasti esclusi dalla variazione di bilancio licenziata oggi. Un intervento, precisa in una nota il capogruppo della Lega Dario Giagoni (Lega), "mirato a dare supporto a quelle imprese nate nel 2020 e che non hanno potuto giovare di altre misure in quanto carenti di uno storico con il quale raffrontarsi, alle imprese operanti nel settore armatoriale di navi minori a scopo turistico, alle imprese operanti nel commercio al dettaglio di armi e munizioni, articoli militari, a tutti coloro che attendono pazienti di vedere un parziale ristoro di quanto perso a causa delle chiusure"

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie