Sardegna

"Aiuti in ritardo", Taxi e Ncc pronti a bloccare Cagliari

Dito puntato contro Camera di Commercio, "nessuna risposta"

Tassisti e conducenti di Ncc pronti a bloccare Cagliari per protestare contro quelli che definiscono essere i ritardi nell'erogazione degli aiuti per l'emergenza Covid. "Dopo una nostra protesta la Regione aveva stanziato le risorse, circa 4milioni di euro messi a disposizione dall'assessore della Programmazione Giuseppe Fasolino - spiega all'ANSA Giovanni Frongia rappresentante dei tassisti del Sud Sardegna - poi era stato stabilito che la piattaforma fosse gestita dalle Camere di Commercio e, nel nostro caso, quella di Cagliari e Oristano. Ora le domande sono state caricate nel sistema, ma dall'ente camerale non si muove nulla: abbiamo anche inviato una pec ma non ci è stata data risposta".

Così i tassisti e i conducenti di Ncc hanno indetto una giornata di sciopero, per giovedì 6 maggio. La protesta si svolgerà, nel rispetto delle norme anti-covid e quindi senza cortei ma con uno stazionamento di auto, dalle 10 nel largo Carlo Felice, in pieno centro cittadino, davanti al palazzo della Camera di Commercio di Cagliari.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie