Vaccini: diabetici in lista fragili, via a somministrazione

Da domani vaccini anche alle persone con lesione midollare

(ANSA) - CAGLIARI, 03 MAG - Tutti i diabetici della Sardegna, non solo quelli che presentano danno d'organo, sono stati ricompresi nella categoria dei soggetti a elevata fragilità e a breve potranno aderire alla campagna di vaccinazione anche se di età inferiore ai 60 anni. La decisione è arrivata dall'assessorato regionale della Sanità che, nei giorni scorsi, ha avviato un'interlocuzione con la struttura commissariale del generale Figliuolo proprio per valutare un'apertura in questo senso.
    "La Sardegna è fra le regioni che registrano la più elevata incidenza di persone affette da diabete. Abbiamo compiuto un passaggio fondamentale che finalmente ci consente di riconoscere a tutti i diabetici dell'Isola la possibilità di accesso alla campagna di vaccinazione al pari dei cittadini considerati estremamente fragili a causa di altre patologie", dichiara il presidente della Regione, Christian Solinas.
    "Siamo già al lavoro - dichiara l'assessore della Sanità, Mario Nieddu - per mettere appunto gli adeguamenti tecnici necessari che consentiranno ai cittadini affetti da diabete di manifestare la propria adesione alla campagna di vaccinazione attraverso il portale dedicato. Nei prossimi giorni daremo tutte le indicazioni sulle modalità d'accesso che riguarderanno anche specifiche giornate di vaccinazione dedicate".
    E l'Ats oggi fa sapere che un'altra categoria di pazienti "ad elevata fragilità" sarà presto presto vaccinata. Da domani presso l'Unità Spinale Unipolare del Marino di Cagliari, inizieranno le vaccinazioni anti Covid rivolte alle persone con lesione midollare. Nel centro di riferimento del presidio ospedaliero cagliaritano saranno immunizzate nei prossimi giorni circa 230 persone, ogni giorno saranno sottoposti a vaccino circa 50 pazienti.
    Per l'occasione il personale dell'unità Spinale Unipolare ha anche preparato un questionario che sarà distribuito per conoscere i problemi sanitari e sociali che le persone con lesioni midollari hanno dovuto affrontare in questo anno afflitto dalla pandemia.
    Domani si inizia dalle ore 9 fino alle ore 16 e sarà sempre presente l'anestesista. Gli operatori sanitari dell'USU si occuperanno delle vaccinazioni che verranno effettuate presso i locali del pronto soccorso del PO Marino.
    Qualora qualche utente non sia ancora stato contattato dalla struttura e volesse aderire al piano vaccinale può chiamare in Unità Spinale al numero 0706094475. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie