Sardegna

Colpo salvezza e Cagliari spera ancora, la Roma ancora ko

La squadra di Semplici vince 3-2 e raggiunge quartultimo posto

di Stefano Ambu

Terzultima sì. Ma insieme al Benevento (e al Torino, che però deve giocare stasera e ha anche una partita in meno). E lo scenario sembra ormai essere quello: una corsa a due con i campani di Pippo Inzaghi per evitare la retrocessione nelle ultime cinque giornate. Il Cagliari respira ma - come hanno detto allenatore e giocatori - non deve rilassarsi. E deve stare in campana. Anzi in Campania: perché la salvezza passa proprio dalle prossime due partite a Napoli e Benevento.

Domenica prossima Joao Pedro e compagni giocano al "Maradona": una sfida che sino a qualche giornata fa sembrava segnata. Ma che ora - dopo la rinascita rossoblù di queste ultime tre gare - può essere affrontata con un altro spirito. Non facile, nello scontro a distanza, l'impegno del Benevento a San Siro contro il Milan. Il Cagliari affronterà la squadra di Gattuso (che lotta per la Champions) senza lo squalificato Marin, uno dei più in forma in questo momento. Ma ritroverà Nainggolan. Potrebbe esserci anche l'ex Cragno. In caso di forfait del portiere azzurro, Vicario ha dimostrato in quattro partite di poter stare tra i pali anche in Serie A.

Ma la sfida che vale un grande pezzo di permanenza nella massima serie sarà quella del 9 maggio a Benevento. Uno scontro diretto che non prevede calcoli o mezze misure: per rimanere in A bisogna vincere. Il Cagliari aveva perso la sfida (1-2) alla Sardegna Arena con Di Francesco in panchina. La differenza reti negli scontri diretti potrebbe essere colmata anche da una semplice vittoria di misura. Perché nella classifica della differenza reti generale il Cagliari è nettamente in vantaggio. Tutto questo vale in caso di arrivo a pari punti all'ultima di campionato.

Poi il calendario per il Cagliari elenca Fiorentina, Milan e Genoa. Con due partite in casa e una a Milano. Il coefficiente di difficoltà delle gare con viola e rossoblù sarà legato alla posizione in classifica delle due squadre al momento della gara: soprattutto la partita con la Fiorentina sarà verosimilmente uno scontro diretto per la salvezza.

Il Milan - se non ci dovesse essere un crollo del Napoli - molto probabilmente avrà bisogno di vincere per raggiungere il traguardo Champions. Il calendario del Benevento, invece, dopo Milan e Cagliari propone per i campani una gara difficile con l'Atalanta e una più facile con il Crotone. All'ultima giornata c'è il Torino. Con i granata che, anche se sembrano favoriti per la volata salvezza, al momento sono a pari punti con Cagliari e Benevento. Non è fuori dalla lotta nemmeno lo Spezia. È due punti sopra Cagliari, Benevento e Torino. E il calendario per la squadra di Italiano prevede tre match su cinque contro avversarie ancora in corsa per qualche obiettivo: Napoli, Torino e Roma. La Fiorentina è già mezzo salva: ha dalla sua tre punti in più e cinque partite non impossibili.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie