Vaccini: 'furbetti' a Oristano, Procura apre inchiesta

Sotto i riflettori 15 persone tra medici e personale sanitario

La Procura di Oristano ha aperto un'inchiesta su presunte anomalie avvenute durante la somministrazione dei vaccini al Punto vaccinale territoriale di Oristano. Sotto i riflettori, secondo quanto confermato all'ANSA dal procuratore di Oristano, Domenico Ezio Basso, ci sono 15 persone tra personale medico e infermieristico che, secondo i primi accertamenti condotti dai carabinieri del Nas di Cagliari, avrebbero somministrato dosi di vaccino a persone che in quel momento non ne avevano titolo, scavalcando così gli anziani e le fasce di cittadini fragili.

I quindici nomi saranno presto iscritti nel registro degli indagati con l'ipotesi di abuso d'ufficio. Oggi gli specialisti del Nas hanno depositato in Procura a Oristano una prima informativa relativa ai questi primi 'furbetti' del vaccino, ma gli accertamenti non sono finiti. C'è anche un secondo filone che riguarda altre categorie di soggetti che avrebbero ottenuto i vaccini prima del turno. Al momento non si conosce il numero preciso delle persone coinvolte.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie