Sardegna si candida per voli Covid-tested, incontro al Mit

Assessore Traporti a viceministro Morelli, "viaggi in sicurezza"

La Sardegna ha espresso "la volontà di applicare la modalità di viaggio Covid-tested, già sperimentata su altre rotte, ovvero il diritto all'imbarco per chi presenta una certificazione di negatività al Covid-19, anche per i voli da e per l'Isola". Lo annuncia l'assessore regionale dei Trasporti, Giorgio Todde, che insieme al parlamentare della Lega Eugenio Zoffili, ha incontrato il viceministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Alessandro Morelli.

Oltre ai controlli sugli arrivi in porti e aeroporti, nell'aerostazione di Olbia è stato aperto il primo Health Testing Center all'interno di uno scalo aeroportuale italiano.

"Soprattutto in prossimità della stagione estiva che permetterebbe ai viaggiatori di volare in totale sicurezza e di evitare un ulteriore sovraccarico di lavoro a tutto il personale sanitario impegnato, non solo negli ospedali, ma anche nelle aree di controllo di porti e aeroporti", spiega Todde.

"Abbiamo rappresentato la situazione complessiva in tema di trasporti della nostra Isola, che vive gli effetti dell'insularità ulteriormente aggravati dalla crisi pandemica su cui è necessario intervenire per garantire la mobilità di cittadini e imprese ma anche - conclude - per il rilancio e la valorizzazione del turismo in Sardegna".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie