Tamponi a consiglieri regionali dopo allarme contagi

Presidente Assemblea primo a fare test "adesione necessaria"

E' stato il presidente del Consiglio regionale della Sardegna Michele Pais, il primo a sottoporsi al tampone molecolare nello screening dei consiglieri e del personale dell'Assemblea regionale. L'iniziativa, che coinvolge anche tutte le persone che, a vario titolo, frequentano il Consiglio è stata avviata dopo l'allarme Covid scattato in seguito ad alcuni contatti con positivi, che ha anche fatto saltare i lavori dell'Aula e un vertice di maggioranza. "Una grande adesione alla campagna di screening che abbiamo promosso era necessaria - ha detto Pais - per dare anche l'esempio ai cittadini, soprattutto in un momento come quello che stiamo vivendo, dove i comportamenti irresponsabili sono il fatto principale".

Nel frattempo restano in isolamento l'assessore della Programmazione Giuseppe Fasolino (Fi) e il coordinatore regionale e deputato di Forza Italia, Ugo Cappellacci, trovati positivi al virus a causa di un ulteriore contatto non riconducibile all'allarme scattato nel Palazzo di via Roma a Cagliari. E' la seconda volta che si procede a uno screening nella sede dell'Assemblea legislativa. Già a novembre, a causa di alcune persone risultate positive al virus, si era proceduto a eseguire i tamponi e alla disinfestazione degli uffici.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie