Test arrivi Sardegna, Federalberghi "ok se per zona bianca"

"Ora ininfluenti su turismo, speriamo servano in vista estate"

I controlli obbligatori per gli arrivi in Sardegna da lunedì 8 marzo sino al 24, decisi dal governatore Christian Solinas, per ora vengono promossi da Federalberghi. "Chi si sposta oggi tra le Regioni lo fa secondo le prescrizioni dell'ultimo Dpcm e quindi non certo per farsi le vacanze - spiega all'ANSA il presidente regionale degli albergatori Paolo Manca - la Pasqua è saltata per il divieto di trasferimento tra i diversi territori e quindi la decisione sui tamponi obbligatori in ingresso in Sardegna sono inifluenti sul fronte dei flussi turistici. Piuttosto - aggiunge - considerata la risalita dei contagi in tutta Italia, auspichiamo che queste prescrizioni possano servire alla Sardegna per restare in fascia bianca, anche in vista della prossima stagione turistica".

Nel frattempo proprio lunedì 8 marzo, alle 12, nella sala convegni dell'aeroporto di Cagliari-Elmas tutte le organizzazioni della filiera del turismo sono state chiamate ad un incontro urgente con il presidente della Regione Solinas e l'assessore regionale del Turismo Gianni Chessa. E' possibile che si inizia a disegnare la programmazione per l'estate 2021, le cui prenotazioni sono alle porte.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie