Con spranga tenta colpo in negozio ma titolare lo disarma

Giovane di 19 anni arrestato dai carabinieri nel Sulcis

È stato disarmato dal titolare del negozio che tentava di rapinare e nonostante si fosse rifugiato a casa della fidanzata i carabinieri lo hanno catturato. Arrestato per tentata rapina, Matteo Quartu, 19 anni personaggio già noto alle forze dell'ordine. L'episodio è avvenuto ieri sera in via Gramisci a Carbonia, nella provincia del Sud Sardegna.

Il giovane con il volto coperto dalla mascherina e con in testa un cappellino da baseball ha fatto irruzione nel negozio "Enkey Computers". Era armato di spranga con la quale ha mandato in frantumi alcune vetrine all'interno dell'esercizio, poi ha minacciato il titolare, ordinandogli di consegnare l'incasso. Il proprietario, dopo una attimo di esitazione, si è avventato sul bandito e gli ha strappato di mano la spranga. A quel punto il 19enne è fuggito. Il titolare ha immediatamente fatto scattare l'allarme. Sul posto in pochi minuti è arrivata una pattuglia dei carabinieri della Stazione di Sant'Antioco e poi quelle del Norm di Carbonia e della Stazione di San Giovanni Suergiu. La Compagnia di Carbonia, infatti, in questi giorni ha intensificato la presenza delle pattuglie in città in particolare negli orari di chiusura, prestando particolare attenzione agli obiettivi sensibili, come tabaccherie, farmacie e negozi che, nonostante la pandemia, possono rimanere aperti. I militari arrivati in pochi istanti hanno raccolto la testimonianza della vittima della tentata rapina che ha anche fornito un video. L'autore della tentata rapina è stato subito riconosciuto dai carabinieri che lo hanno rintracciato poco dopo a casa della fidanzata. Il 19enne adesso si trova in carcere a Uta (cagliari).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie