Genoa cinico ed efficace, Destro 'inguaia' Cagliari

Perin fondamentale. Cerri si mangia pareggio

Sesta sconfitta consecutiva per il Cagliari di un sempre più traballante Di Francesco che contro il Genoa cede al gol di Mattia Destro allungando ancora la striscia di gare senza vittorie arrivata a quota dodici. Partita caparbia per il Genoa, meno brillante del solito, ma bravo a soffrire soprattutto nel secondo tempo.

Padroni di casa che nella prima frazione devono ringraziare soprattutto Mattia Perin in stato di grazia, autore di due parate fondamentali, ma che nella ripresa hanno sprecato almeno due occasioni clamorose per raddoppiare.

Genoa che parte bene e al decimo passa in vantaggio. Zajc lancia per Shomurodov, controllo in area per l'uzbeko che serve l'accorrente Strootman, l'ex Marsiglia invece di concludere preferisce servire Destro posizionato meglio e il capocannoniere del Genoa non sbaglia piazzando il pallone alle spalle di Cragno per il gol del vantaggio.

Genoa che forte del vantaggio controlla sino a metà frazione poi inizia ad arretrare liberando campo al Cagliari pericoloso poco prima della mezz'ora con Joao Pedro, assist di Marin, che trova Perin strepitoso alla risposta.

Il pericolo non risveglia i padroni di casa che preferiscono chiudersi a difendere provando a colpire in contropiede ma senza pungere, contro un Cagliari che costruisce molto ma non riesce a concretizzare. E quando lo fa trova Perin sempre pronto come al 38' quando Simeone imbeccato centralmente da Joao Pedro colpisce a botta sicura ma Perin con la mano di richiamo quasi da terra nega la gioia al Cholito, ex di turno. Si va così al riposo con i rossoblù di casa in vantaggio.

Al rientro dagli spogliatoi Shomnurodov subito pericoloso , Cragno blocca. Ma è un fuoco di paglia. La squadra di Di Francesco prende in mano il pallino del gioco, costruisce azioni su azioni ma si infrange quasi sempre sul muro creato dal Genoa che attende e riparte. Al 25' Zajc avrebbe il pallone per il raddoppio ma si fa rimontare da Ceppitelli dopo essersi trovato in area da solo. Ancora più incredibile il doppio errore della squadra di Ballardini al 39'quando dopo un velocissimo contropiede Pjaca serve Zappacosta che appena entrato in area batte a colpo sicuro , Cragno respinge in uscita disperata, il pallone arriva a Pandev che sbaglia il pallonetto appoggiando praticamente la sfera tra le braccia dello stesso portiere ospite.

A nulla vale nel finale l'assalto del Cagliari che con gli ingressi di Cerri e Sottil ha provato ad aumentare la pericolosità. Proprio Cerri ad un minuto dal novantesimo si ritrova in area piccola la palla del pareggio tra i piedi ma spara alto cercando di superare Perin in uscita.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie