Air Italy: protesta a Cagliari, "serve proroga della Cig"

Dipendenti e sindacati in Consiglio regionale, da 1/7 licenziati

(ANSA) - CAGLIARI, 20 GEN - I dipendenti ex Meridiana ed ex Air Italy di nuovo in piazza. Oggi davanti al palazzo del Consiglio regionale a Cagliari non erano in tanti, più che altro a causa delle restrizioni anche negli spostamenti legate all'emergenza Covid-19. Chiedono innanzitutto una proroga della Cassa integrazione in scadenza il 30 giugno. "Senza la proroga dall'1 luglio saremo tutti licenziati - ha ricordato Marco Bardini dell'Anpav - chiediamo che ci siano riconosciuti gli stessi diritti di tutti gli altri lavoratori a cui sono stati concessi ammortizzatori per 24 e 36 mesi, a noi solo 10".
    Dei 1500 dipendenti, quelli che vivono in Sardegna sono circa seicento. Oggi i rappresentanti sindacali hanno sottolineato l'importanza di dar vita a una compagnia locale con capitali delle Regioni Lombardia e Sardegna. "Anche solo attuare la continuità territoriale - ha detto Alessandro Brandano, Rsu Air Italy - servirebbe a rimettere al lavoro il nostro organico in Sardegna".
    Ad ogni modo, ancora non sono stati fatti passi avanti in questa direzione. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie